Area Riservata
METEO Alassio

La storia

Certo Alassio sul mare e per il mare nacque, crebbe e fiorì: splendidi i 3 Km di spiaggia con sabbia finissima e pulita e che non ha l’ eguale in Italia.

La leggenda vuole nasca dalla figlia dell’Imperatore Ottone I, Adelasia, che qui trovò felicità e amore con Aleramo. Storicamente non fu fondata dai Benedettini, dai Catalani, dai Saraceni nè dai corallari spagnoli, ma nacque da nuclei preesistenti di Liguri che si stanziarono prima in Regione Monti (S. Anna) e poi al Castè della Madonna delle Grazie. Controversie le origini del nome: da Adelasia-Alasia, da Tirasso (Rasso-Arassi), da Arasse (fiume dell’ Asia minore), da A – rasse (al basso) ad assem (presso i cantieri), da Salacia (dea del mare).

Nacque a ridosso dell’ anno Mille e visse per 6 secoli di pesca, orti e povertà; poi fiorirono l’ industria cantieristica e i commerci marittimi in tutto il Mediterraneo. Gli Alassini, con i Laiguegliesi, furono sempre fra i marinai più ambiti da Genova e da Marsiglia. Secolo aureo fu tra il 6 e il 700, poi Napoleone e le truppe francesi distrussero la floridezza dei nostri paesi. Si tornò alla povertà antica e laboriosa, finchè i numerosi coloni inglesi, tornati dall’ Estremo Oriente, scelsero Alassio come residenza abituale per il clima sempre mite (anche d’ inverno), per la salubrità dell’ aria e per lo splendido golfo. Restano sulle colline, che cingono la città e che la difendono dai venti freddi del Nord, numerose ville pregevoli.

Così sul finire dell’ 800 prese avvio l’ attività turistica e balneare che oggi ancora gareggia, per le giornate di sole e per la temperatura, persino con le migliori località del sud d’ Italia.

Facebook